Recensioni

Forever solamente io e te: l’ambientazione

Forever solamente io e te
Parte oggi il blogtour ideato da Tutta colpa dei libri e dedicato a Forever solamente io e te, ultimo volume  della duologia ” The Book of Ivy” firmata da Amy Engel in uscita per Newton  Compton Editori.

Forever solamente io e te di Amy Engel  volume conclusivo della duologia “The book of  Ivy” edito da Newton Compton editori  sta per arrivare!

Come vi ho già accennato durante la recensione del primo libro ( che potete leggere qui  ndr) si tratta di due volumi young adult a carattere distopico.

Ma esattamente  cosa vuol dire distopico ? Un romanzo appartenente al sottogenere distopico, parlo di sottogenere perché la distopia nasce come branca della fantascienza, è un’opera generalmeForever solamente io e tente ambientata in un futuro lontano, dove la società descritta vive in condizioni  indesiderabili o addirittura spaventose.

Contrariamente a quanto possano pensare i più giovani di voi il romanzo distopico non nasce con Hunger Games ma uno dei primi testi è del 1907 (Il padrone del mondo di  Robert Huges Benson ndr). All’interno di questo genere vi sono poi due filoni: quello totalitaristico e quello post apocalittico. Nel primo: la società è gerarchizzata con nette divisioni tra una classe e l’altra. Vi è un regime che é considerato l’unica  forma di governo possibile,  il dissenso così come il mondo al di fuori dello Stato sono visti negativamente, il sistema punitivo di basa sulla tortura ,sia essa fisica o psicologica e non vi è un legame con il mondo naturale.

Nel filone post apocalittico invece la popolazione è ridotta a minimi termini, la società che conosciamo non esiste più si parla spesso di sopravvivenza della specie e il livello di tecnologia è antiquato

Diciamo pure  in questa duologia Amy Engel  amalgama bene le caratteristiche di entrambi i filoni:

Vi è infatti un regime totalitario che vede nel Presidente Lattimer, il padre di Bishop, la sua più alta carica; ci sono divisioni nette tra vincitori e vinti , il dissenso viene punito con l’espulsione al di là della recinzione dove secondo la tradizione vi è solo un ambiente ostile. Dal filone dei post apocalittici ha attinto per quanto riguarda il numero ridotto della popolazione: a Westfall ci abitano poche migliaia di persone. I sedicenni sono costretti a unirsi tra loro con matrimoni combinati e a far figli quanto prima per assicurare un futuro alla comunità. Non vi sono automobili né frigoriferi anche l’energia  elettrica è considerata un lusso.

E in Forever solamente io e te essendo nuovamente Ivy a raccontarci la storia scopriremo l’ambiente che la circonda in un modo quasi claustrofobico e molto dettagliato grazie alle descrizioni particolareggiate che la Engel ci regala.

Che dite vi ho convinto a dare una chance a questa duologia? Io intanto vi lascio alla prossima tappa  del  blogtour a cura delle ragazze  di Leggere romanticamente ci rileggiamo tra qualche giorno per la recensione

Forever solamente io e te

One thought on “Forever solamente io e te: l’ambientazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *